SCOPRI

Cosa significa Dzoyé

DZOYÉ significa giocare in patois, la lingua del cuore, antico e vivace dialetto francoprovenzale parlato ancora oggi in Val d’Aosta. Questo il nome che Chicco Margaroli, poliedrica artista valdostana, ha scelto per le sue creazioni di arte da indossare. Un omaggio alla sua terra, da cui il progetto prende vita, ed espressione del suo personalissimo stile e del suo fare. Perché il gioco è l’attività più creativa e più genuina dell’essere umano, la più spontaneamente artistica. Ma è anche sinonimo di gioia, allegria e passione.

DZOYÉ sono le calzature che Chicco dipinge interamente a mano. Pezzi unici, dai decori raffinati, realizzati con un’attenzione straordinaria al dettaglio e al colore. La scarpa destra sempre diversa dalla sinistra, il fronte dal retro, così come ciascuna suola. Una sorpresa e un’emozione esclusive, un vero privilegio.

Non esiste una collezione DZOYÉ, ma solo creazioni uniche, che l’artista realizza su richiesta e che raccontano ognuna una storia. Sulle scarpe Chicco interpreta infatti la memoria, le passioni e i sogni di chi le indosserà, diventando così espressione autentica della loro personalità e del loro stile. Un’interpretazione sensibile, creativa e pittorica, che raggiunge una qualità iperreale.

Cuore del progetto è la soque, lo zoccolo valdostano. Parte della tradizione contadina della Valle d’Aosta fin dal Medioevo ed elemento imprescindibile della geografia del made in Italy, l’artista ha voluto riscoprirne l’uso e valorizzarne l’aspetto in chiave contemporanea e originale, fino a farne un vero accessorio d’arte. Ma il progetto artistico si sviluppa anche su modelli molto diversi, come ballerine, papaline e stivali.